Intus-Extra

2020

Stampa su carta fotografica applicata su Dibond 

60x40 cm cad.

Serie di 7 fotografie

IMG_1 -min.jpg
IMG_2-min.jpg
IMG_3-min.jpg
Intus-Extra-5.jpg
Intus-Extra 3 .jpg
Intus-Extra 1 .jpg
Intus-Extra 4.jpg

Le fotografie sono ottenute per mezzo del ripiegarsi del foglio di carta che si reclina su sé stesso, avvolgendosi e diventando turbine di Energia. 

Nella serie fotografica Intus-Extra, l’artista immortala il risucchiamento che la figura rappresentata a matita sanguigna sul foglio attua sul fruitore, tirandolo all’interno di un vortice conforme al tunnel luminoso, visibile da chi ha un’esperienza perimortale.

Entrando all’interno (intus) del soggetto in decomposizione, si è accompagnati attraverso il suo corpo potente e scaraventati dallo stesso al di fuori (extra) della nostra dimensione: dentro e fuori dall’invisibile. La figura, che sia Agnello Sensibile o Uomo, si fa compagno di viaggio, varco spazio-temporale che conduce Al di là.

Nel fondo di questo passaggio deformante vi è solo un grande occhio di luce bianca.

Testo di Tatiana Basso uscito su Exibart il 5/2/2021

Mostra: open studio della residenza d'artista di Capital Project a Colle Ameno

Sasso Marconi (BO)

29 gennaio 2021 

(...) Durante l'Open studio, i versi ascendenti-discendenti della sua Confessioni dall'Acclivitas sono recitati al culmine dello scalone di Villa Davia da Gabriele Duma e Antonella Franceschini di Opificio d'Arte Scenica. In dialogo con le Intus-Extra di Palmi, fotografie di Agnelli Sensibili disegnati vorticando la sanguigna e arrotolati, il duo guida lo sguardo dell'osservatore dentro il budello nella carta, attraverso la carcassa-tunnel dell'animale sacro in direzione della luminosa - citando l'artista - "Vita dopo la Vita". (...)